Mediocrazia: la rivincita dei mediocri

  “Lei non ha capito niente perché è un uomo medio. Un uomo medio è un mostro, un pericoloso delinquente, conformista, razzista, schiavista, qualunquista.” (Pier Paolo Pasolini)   Se ne sono accorti anche Oltreoceano. Un nuovo modello socio-economico si è affermato e trova nel mondo del lavoro e della politica la sua massima espressione; non fa leva sulla capacità e l’impegno del singolo ma sulla sua attitudine al conformismo. È la “mediocrazia”, la rivincita del mediocre, la sua incontrastata affermazione.

Leggi di più

Il padre della propaganda: Edward Bernays.

“L’individuo opera le sue scelte mosso da impulsi irrazionali e incontrollati. E’ compito di una minoranza di persone elette guidarlo “come un gregge di pecore va guidato”. Annoverato dall’autorevole rivista americana Life tra i 100 uomini più potenti del XX secolo, acclamato unanimemente come il creatore dell’ingegneria del consenso, Edward Louis Bernays è un nome poco familiare al pubblico europeo. Conosciuto forse a qualche curioso per la sua parentela con il padre della psicoanalisi, dello zio Freud il giovane Louis

Leggi di più

Cognitive bias and echo chambers: the social media trap

In the era of hyper-information, which began with the development of the network and was further amplified by the use of social media, we have access to an unlimited range of news. How does our brain react to this constant flow of stimuli? To answer this complex question, we must refer to the cognitive bias’ utilization when we are overwhelmed by a flood of information, as happens, for example, with social networks. The leading role is played by the confirmation

Leggi di più

L’austerity accorcia la vita!

È evidente come tagliare la spesa pubblica mini il ruolo primario dello Stato di proteggere le fasce più deboli e svantaggiate dalle distorsioni del libero mercato. Durante un periodo di crisi, quale quello che da troppo tempo stiamo vivendo, la perdita di lavoro e lo stato di disoccupazione perenne non rappresentano solo problemi di ordine economico e sociale, ma si ripercuotono sullo stato di salute dei cittadini, che saranno costretti a rinunciare alle cure. Il grafico evidenzia il legame diretto

Leggi di più

Behavioral economics scenarios: evolution of the paradigm of rationality or revolution of the economic science?

 The connection with psychology is intrinsic in the economy and is inseparable from it, and has been kept since the time of the classical school. Adam Smith, who has been regarded as the founder of the theory of the invisible hand in relation to the market – and even misunderstood to a certain extent – wrote an essay on the psychological principles of individual behaviour (Theory of moral sentiments, 1759.) It is with the development of neoclassical economics that economists

Leggi di più

Site Footer