Blog Posts

La chiamano competenza invece è mediocrità

E’ il nuovo tormentone, l’ultima trovata –in realtà per niente originale- per far fronte all’irrompere dei populismi e sovranismi, tanto temuti dall’attuale e tenace compagine di potere: l’apologia della “competenza”. Per salvare il sistema da temibili e minacciosi sovvertimenti occorre che il potere consultivo e decisionale su ogni ambito della vita individuale e collettiva venga demandato a una cerchia ben

Continua a leggere

“Le nazioni colonizzatrici sono pro austerity e diffondono miseria”

La mia intervista a Barbadillo  del 18 marzo a cura di Manlio Triggiani Il colonialismo è terminato da un pezzo, l’Africa è il continente più ricco di materie prime e gode di piani di finanziamento e di sviluppo della Banca mondiale e del Fondo monetario internazionale. Inoltre, c’è una politica di partenariato con paesi e multinazionali occidentali. Eppure, mai in

Continua a leggere

Prossimi appuntamenti

Giovedì 21 marzo a Genova terrò una lectio magistralis su “Adolescenza, economia e social media: influenza e interferenze sociali sullo sviluppo psicologico individuale”, nell’ambito del convegno organizzato “Adolescenza, terra di mezzo.” Sarà un’ottima occasione per parlare del modello socio-economico del neoliberismo e della sua influenza sui più giovani. Sabato 30 marzo sarò invece a Londra, presso la Westminster University, per

Continua a leggere

Il neoliberismo in un grafico

Esattamente dopo la caduta del keynesismo (1973) e l’affermarsi incontrastato del neoliberismo, si arresta la crescita del reddito del 99% della popolazione più povera e inizia l’inarrestabile crescita dell’1% più ricco. Fino ad arrivare al paradosso di oggi, per cui otto persone detengono la ricchezza di metà della popolazione mondiale.  È questa l’essenza del modello economico neoliberista, oggi applicato su

Continua a leggere

Blackrock, ancora tu?

Secondo il prestigioso giornale Limes fu proprio l’americana Blackrock a tessere la trama per la caduta del Governo Berlusconi nel 2011. Intanto, con la strategia già conosciuta da Ligresti di tenersi sotto il 5%, sta comprando l’Italia. Gestisce 4,65 mila miliardi di dollari, circa due volte il famigerato debito italiano, ed è il primo Asset Manager globale per volumi gestiti:

Continua a leggere

Svenditalia, addio Belpaese!

L’Italia, a partire da Milano, è divenuta preda delle mire espansionistiche di investitori esteri. Dai fondi sovrani del Golfo Persico ai colossi cinesi, le finanze straniere comprano pezzi da novanta dell’economia italiana.   La legge del mercato ai tempi della crisi economica non fa sconti: chi detiene ricchezza acquista a prezzi stracciati da chi si trova in difficoltà ed è

Continua a leggere

Site Footer

ILARIA BIFARINI