Nota al pubblico con lo pseudonimo bocconiana redenta, Ilaria Bifarini porta avanti da anni una rilettura critica e orientata alla consapevolezza del modello socio-economico neoliberista. Dopo la maturità classica conseguita al M.T. Varrone di Rieti, sua città natale, si trasferisce a Milano e si laurea a pieni voti in Economia della Pubblica Amministrazione alla Bocconi. Appena laureata entra nel mondo della consulenza delle grandi società multinazionali, le famose Big five, ma la spinta ad arricchire la propria esperienza e formazione la portano a Roma, dove frequenta il master in relazioni diplomatiche alla SIOI (Scuola italiana per le organizzazioni internazionali). Dottoressa commercialista e revisore legale, dopo una decennale esperienza lavorativa, in ambito sia pubblico che aziendale, nel settore della formazione e di quella sostenibilità sociale e ambientale oggi tanto in voga, decide di cambiare rotta. Abbandona la società in cui lavora, riscontrando tutte le storture di un modello socio-culturale malato, e intraprende un percorso di studio critico e di trasformazione radicale, che mette in discussione la propria formazione scolastica e l’esperienza lavorativa.

Dalla sua incessante e appassionata ricerca interdisciplinare, supportata con svariati corsi di formazione post universitaria, e da un parallelo lavoro di introspezione, corroborato dalla passione per le materie umanistiche e per la psicoanalisi, nell’aprile 2017 nasce “Neoliberismo e manipolazione di massa. Storia di una bocconiana redenta” (prefazione di Nino Galloni). Il libro, uscito come pubblicazione indipendente, ottiene subito un grande successo e l’autrice diventa ospite nei talk show televisivi, dove esprime la sua posizione di rottura nei confronti del pensiero economico predominante e delle politiche europee che lo incarnano. Inizia così la sua attività di intellettuale indipendente e la partecipazione attiva al dibattito pubblico, abbracciando un approccio olistico di ricerca e analisi sui principali temi di attualità, sempre attento e rigoroso nella documentazione delle fonti.

Seguono altre quattro pubblicazioni, tra cui “Inganni economici. Falsi miti di una scienza sociale” (2018) e il bestseller “Il Grande Reset. Dalla pandemia alla nuova normalità” (2020), che riscuote alto gradimento tra il pubblico per i temi trattati e la ricchezza della fonti.

Vive tra Roma e Genova, scrive su varie testate indipendenti, partecipa a convegni ed eventi pubblici e porta avanti la sua attività di ricerca interdisciplinare; attualmente è iscritta alla facoltà di Psicologia per approfondire tematiche che da sempre la appassionano e conseguire l’abilitazione alla professione di psicologa.

 

Site Footer