Rockefeller Foundation: cancellato il documento che anticipava il lockdown

Nel maggio 2010 la Rockefeller Foundation, in collaborazione con il Global Business Network, ha pubblicato il rapporto “Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale”. Per sensibilizzare l’attenzione verso la necessità di imparare a guardare al futuro in modo differente, lo studio utilizza lo strumento degli scenari per immaginare e simulare diverse strategie al fine di essere più preparati per il futuro o, più ambiziosamente, per plasmarlo. Vengono prospettati quattro scenari – Lock Step, Clever Together, Hack Attack

Leggi di più

La Quarta Rivoluzione Industriale travolgerà l’uomo?

Esistono delle innovazioni prodotte dall’uomo i cui effetti sul sistema socioeconomico sono così potenti da essere paragonate a onde d’urto dalla portata rivoluzionaria. Così è successo con la scoperta della macchina a vapore nell’800, con quella dell’elettricità che ha rivoluzionato il 900 e in ultimo il recente avvento di internet, cui ha assistito gran parte di noi, tranne i nativi digitali per i quali è l’unica realtà immaginabile. Ma se le grandi rivoluzioni economiche del passato sembravano rispettare una cadenza

Leggi di più

L’appello degli scienziati: basta lockdown, sì all’immunità di gregge

Insieme all’avv. Marco Mori ad aprile ho lanciato una petizione rivolta e inviata personalmente al PdC per mettere fine allo stato di restrizioni liberticide che stavano distruggendo l’economia e privando i giovani di ogni speranza per il futuro. Purtroppo ci siamo ripiombati, dunque la ripropongo: BASTA QUARANTENA Analoga alla nostra proposta è la Great Barrington Declaration, una petizione lanciata da un gruppo di epidemiologi delle malattie infettive e di scienziati della salute pubblica di tutto il mondo  per abbandonare lo strumento del lockdown

Leggi di più

Coronavirus e suicidi. Il lockdown uccide.

  Nel mondo un virus oscuro miete ogni anno 800 mila vittime, ossia una ogni 40 secondi, e si insidia come una delle principali cause di morte tra i giovani, più letale del coronavirus: è il suicidio. Numeri sorprendenti e spaventosi, che vengono subito dopo quelli dell’HIV e prima della malaria, e verosimilmente sottostimati, se consideriamo che in alcuni Paesi togliersi la vita è considerato illegale e molti casi vengono classificati come morti per incidenti. Il tasso di incidenza del suicidio tra

Leggi di più

Site Footer