Libertà di espressione, Garante privacy: “Troppo potere alle big tech… ”

Le piattaforme digitali: signori senza terra, dalla natura giuridica privata ma, proprio grazie a questa, assurti a un ruolo pubblico e totalizzante di “censori” della libertà costituzionale d’espressione. Quale ruolo può attribuirsi al Garante privacy a fronte di tale fenomeno? di Ginevra Cerrina Feroni (Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Italiano e Comparato nel Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Firenze, Vice Presidente del Garante per la protezione dei dati personali), […] Lacune di regolazione e paradossi della rete Ovvio che l’estensione

Leggi di più

Il doppiopesismo di Zuckerberg e del politicamente corretto

La mannaia della censura sui social continua a colpire, sempre più solerte nel castigare chiunque muova delle critiche al dominio del depensiero unico.  Ieri ho manifestato su Facebook il mio punto di vista sull’agghiacciante copertina de L’Espresso, esternazione della deriva nichilista e autodistruttiva del progressismo e del politicamente corretto portato avanti senza pudore dal mainstream.  Il post ha provocato centinaia di commenti, la gran parte -fortunatamente- di sdegno e di sconcerto per il livello di degenerazione raggiunto dal settimanale degli

Leggi di più

Un pugnale insanguinato per Twitter non è violenza

In queste ore in cui Facebook e Twitter stanno facendo discutere per la loro decisione di bloccare l’account di Donald Trump a seguito dei fatti di Capitol Hill, riporto qui quanto mi è accaduto nei giorni scorsi. Il 30 dicembre sera ho ricevuto sul mio account Twitter questo messaggio, da parte di un utente anonimo.   Il messaggio mi ha lasciata piuttosto basita, non avevo mai visto questo account prima e sono andata a controllare la sua pagina. Profilo di

Leggi di più

Site Footer