Una sciagura chiamata euro

A volte affermare l’ovvio per confutare l’assurdo non basta, così occorre farsi scudo di personaggi illustri, la cui autorevolezza viene universalmente riconosciuta. E’ quello che farò in questo sintetico pezzo, citando l’economista premio Nobel Joseph Stiglitz. In verità egli non amerebbe prestare il fianco alla “causa sovranista”: il suo credo democratico e progressista è così radicato che, di fronte alle

Continua a leggere

“Lasciare l’Euro si può e si deve”

La mia intervista ad Affaritaliani, di Marco Zonetti. Spread, Ue, mercati. L’economista Bifarini: “Lasciare l’Euro si può e si deve” L’intervista esclusiva di Affaritaliani a Ilaria Bifarini. “Il governo Lega-m5s è espressione del desiderio del cambiamento degli italiani”di Marco Zonetti. In questo periodo storico in cui si susseguono allarmanti notizie riguardanti spread, mercati in subbuglio, bocciature da parte dell’Unione Europea,

Continua a leggere

La fine dell’euro è vicina?

La mia intervista a Sputnik , 12 settembre 2018 Ilaria Bifarini, quali sono stati e quali sono tuttora gli effetti dell’euro sull’economia italiana? L’euro è stato un progetto fallimentare, così come hanno sostenuto poi la gran parte degli economisti, fra cui anche 6 premi Nobel. In generale l’Eurozona è cresciuta molto di meno rispetto ai Paesi non euro. Se noi

Continua a leggere

Juncker e il solito ritornello della corruzione

“AllʼItalia serve lavorare di più e meno corruzione”: ci risiamo, le solite indecenti sparate del presidente della Commissione europea, che fanno leva su uno stereotipo tanto abusato quanto  infondato, quello della corruzione. Ma qual’è l’impatto economico del fenomeno corruttivo? “Secondo le istituzioni di Bretton Woods e i fautori delle politiche neoliberiste in generale, la corruzione locale rappresenterebbe il principale ostacolo allo

Continua a leggere

M5s-Lega: “Rompere col sistema: la prima mossa da fare”

La mia intervista a LoSpeciale, 14 maggio 2018 Oggi si dovrebbe conoscere il nome del candidato premier del governo giallo-verde. Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno trovato un accordo e non resta che la scelta del premier. Ma il presidente Mattarella vigila o dirige, dipende dai punti di vista. Abbiamo intercettato Ilaria Bifarini, economista, per avere da lei un quadro

Continua a leggere

Site Footer

ILARIA BIFARINI