L’impero globale del Fondo Monetario e della Banca mondiale

“L’ applicazione di teorie economiche sbagliate non rappresenterebbe un così grave problema se la fine del colonialismo prima e del comunismo poi non avessero dato al Fondo monetario internazionale e alla Banca mondiale l’ occasione di ampliare i rispettivi mandati originari estendendo notevolmente il loro raggio d’ azione. Oggi, queste istituzioni sono diventate protagoniste dominanti dell’ economia mondiale. Sono tenuti a seguire i loro dettami economici, dettami che riflettono le loro ideologie e teorie neoliberiste, non soltanto i paesi che ne chiedono l’aiuto, ma anche quelli che ne cercano l’ approvazione formale per poter accedere più facilmente ai mercati finanziari internazionali. Per molti questo ha significato povertà e per numerosi paesi caos sociale e politico.”

 

JOSEPH E. STIGLITZ

Commenta:

Your email address will not be published.

Site Footer

ILARIA BIFARINI