L’Impero globale del debito

 

“Chi muove le trame del sistema economico mondiale generalmente non ha senso di appartenenza nazionale e d’identità culturale; si tratta di individui sradicati, il cui Paese di nascita spesso non coincide con quello di residenza e il cui identificativo si perde dietro codici di conti e partecipazioni cifrati.
È il nuovo colonialismo, che per imporre il suo dominio ha smesso di far leva sul capitale e sul lavoro e usa lo strumento del debito”

 

(I Coloni dell’austerity)

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer

ILARIA BIFARINI